GIOVEDI’ 2 FEBBRAIO

ORE 17.00 – 18.30

SICUREZZA E PREVENZIONE

Sicurezza e Prevenzione. L’inclusione lavorativa tra pena, territorio e mondo delle imprese.

Cosima Buccoliero, dirigente penitenziaria
intervistata da
Massimo Ferrarini, giornalista indipendente

Perché l’esperienza del carcere non sia fine a sé stessa o, peggio, non porti al consolidamento di comportamenti ai margini della legalità, deve necessariamente essere concepita per la sua funzione di crescita nei confronti degli individui che la vivono.

Questo significa offrire a chi incontra il Carcere nel proprio percorso di vita, occasioni quotidiane di relazioni, attività, progettualità finalizzate al raggiungimento di un nuovo o obiettivo per sé e per il proprio futuro. Significa, soprattutto, aiutare la ricostruzione e la crescita personale e professionale degli individui che abitano questo luogo prima del loro reinserimento nella società.

Il lavoro, quello vero, può rivestire un ruolo determinante all’interno di un percorso di riabilitazione di un detenuto. Nonostante sia questa una consapevolezza diffusa, il lavoro qualificante e “trasformativo” resta ancora poco presente all’interno degli istituti di pena italiani, con il risultato che, le comunità esterne, si trovano a dover ri-accogliere persone che hanno avuto poche o nulle possibilità per immaginare, ancor prima che di sperimentare, un reale cambiamento.

E allora che fare?

Quali possono essere le alchimie positive per le persone e per le comunità esterne?

Quale può essere il ruolo della Politica, quella con la P maiuscola, per promuovere un altro sguardo rispetto alle pratiche penali?

Ne parliamo giovedì 2 Febbraio dalle ore 17.00 in diretta sul nostro canale LinkedIn, con Cosima Buccolierio, dirigente penitenziario già direttrice del Carcere di Bollate dal 2019 al 2021. A intervistarla durante il web meeting “Sicurezza e Prevenzione. L’inclusione lavorativa tra pena, territorio e mondo delle imprese” è Massimo Ferrarini, giornalista indipendente e imprenditore.

Per informazioni, inviare una mail a comunicazione@bee4.net.

Compila il form per iscriverti







    AccettoNon accetto